Cibi che macchiano i denti dopo sbiancamento

Tramite lo sbiancamento dentale si avrà un cambiamento della tonalità di colore dei denti verso il bianco. Con qualche accorgimento sull'alimentazione, il bianco dei tuoi denti potrà essere mantenuto più a lungo.

Hai fatto lo sbiancamento dei denti e adesso vuoi mantenere un sorriso luminoso e pulito il più a lungo possibile? Sappi che potrebbe non bastare la normale cura con spazzolino e dentifricio.

Nonostante la necessità di prendersi cura dei propri denti quotidianamente lavandoli spesso e con regolarità, avrai bisogno di ulteriori suggerimenti per mantenerli bianchi.

Di seguito abbiamo deciso di mostrarti qualche accorgimento sugli alimenti che possono accelerare il processo di "ingiallimento" dei denti.

Una serie di idee, quindi, su cosa evitare e perché per mantenere un sorriso il più chiaro possibile, anche quando non è possibile farlo con il lavoro del dentista.

Oltre questi, abbiamo raccolto altri suggerimenti su quelli che sono, invece, gli alimenti che possono contribuire a mantenere il sorriso bianco e luminoso.

In questo modo avrai risultati davvero sorprendenti al successivo trattamento per sbiancamento denti.

Quali alimenti, bevande e sostanze evitare dopo lo sbiancamento?

In generale, con il passare del tempo e con la mancanza di cura dei propri denti, l'ingiallimento diventa un processo inevitabile. La tecnologia per il trattamento di sbiancamento con perossido di idrogeno è tra le più efficaci per far tornare i denti bianchi con effetto quasi immediato.

Una volta effettuato un trattamento di sbiancamento denti, però, il dentista può darci una serie di accorgimenti utili su quali alimenti evitare per mantenere il più a lungo possibile i denti bianchi tra un appuntamento e l'altro.

Relativamente a questo aspetto va fatta una considerazione semplice: tutti gli alimenti pigmentati con colori scuri, hanno ovviamente più impatto sui denti dopo lo sbiancamento. Principali protagonisti di questo nostro "elenco" di suggerimenti, quindi, saranno proprio gli alimenti "scuri".

Alimenti scuri o vino rosso

Tra i primi indiziati della comparsa di macchie sui denti e di "ingiallimento" accelerato della superficie, anche dopo lo sbiancamento, non possono mancare gli alimenti "scuri" altamente pigmentati come i frutti rossi e verdure come le barbabietole.

Chi non ha subito trattamenti come lo sbiancamento dentale non si sarà posto la domanda e non avrà avuto molti dubbi. Chi, invece, è appena uscito da questo tipo di intervento noterà subito la differenza tra il colore dopo lo sbiancamento e i primi pasti con alimenti scuri.

Fai attenzione! Questo discorso vale anche per tutte quelle sostanze liquideprodotte con l'utilizzo di coloranti scuri. Tuttavia, la bevanda maggiormente indiziata per contribuire a scurire la superficie dei denti dopo lo sbiancamento è sicuramente il vino.

A questo proposito, però, vanno anche elencate alcune tra le bevande più consumate, durante l'arco della giornata, dagli italiani. Tè scuri e caffè.

Caffè e tè scuri

Quanti caffè prendi durante la giornata? Probabilmente tanti. Quante volte, dopo un caffè, riesci a lavarti i denti? Sicuramente poche volte.

Caffeina tra i maggior indiziati dell'ingiallimento dentale

Ecco perché, la caffeina, è tra i maggiori indiziati per l'ingiallimento della superficie dentale. Tutte le volte che assumi caffeina velocizzi lo sviluppo di ingiallimento dei denti e la quantità di macchie che vanno ad accumularsi sulla superficie del dente cresce costantemente.

Le macchie di caffeina hanno vita facile sulla superficie "porosa" dei denti e vanno a inserirsi proprio in spazi che, nonostante il costante utilizzo di spazzolino e filo, non è possibile sbiancare.

A questo punto, l'unica soluzione utile per permettere al sorriso di conservarsi chiaro è l'intervento del dentista con lo sbiancamento dei denti.

Niente tè "scuri"

Lo stesso effetto possono averlo anche altri prodotti come il tè scuro. Allo stesso identico modo della caffeina, infatti, il tè scuro va ad accumularsi velocemente sulla superficie porosa dei denti.

Cerca di consumare, dunque, tanto il caffè quanto il , nei momenti della giornata in cui potrai più facilmente provvedere alla pulizia dei denti con spazzolino e dentifricio.

Altre sostanze vanno annoverate tra quelle che possono rovinare il lavoro del dentista dopo lo sbiancamento: le bevande gassate ed energetiche.

Bevande gassate e bevande energetiche

Spesso oggetto di pareri medici contrari, le bevande gassate ed energetiche possono rappresentare un problema anche per quanto riguarda la pulizia dei denti.

Questi alimenti hanno un "duplice" potere aggressivo sulla superficie dentale, perché non solo rovinano la loro colorazione, ma anche la loro superficie. I coloranti aggrediscono e rovinano il lavoro fatto dal dentista con lo sbiancamento. La percentuale di acidità che queste hanno, oltretutto, aggredisce la superficie dei denti corrodendo i tessuti.

Sarebbero da evitare a prescindere e ancor di più è da evitare l'assunzione di queste nei giorni immediatamente successivi allo sbiancamento dentale. Abbiamo riassunto in breve una quantità di cibi che possono contribuire a rovinare il lavoro svolto dai dentisti sul tuo sorriso.

Adesso è arrivato il momento di fornirti un elenco del cibo che, invece, può essere assunto dopo il trattamento di sbiancamento dentale.

Con quali cibi si proteggono i denti dopo lo sbiancamento dentale?

Dopo aver visto con attenzione cosa non mangiare o bere dopo la pulizia della dentatura, andiamo a vedere la dieta da seguire dopo lo sbiancamento dentale. Esistono, ovviamente, tutta una serie di cibi che aiutano a mantenere il sorriso dopo il trattamento.

Consumare più cibo "bianco"

Gli specialisti consigliano soprattutto alimenti a base "bianca", ma è davvero possibile ritrovare questa  tipologia di cibo tra quelli necessari per una dieta completa?

Come vedremo più avanti, è piuttosto facile rintracciare cibo di questo tipo per potersi garantire un adeguato apporto calorico senza rovinare il sorriso.

Vediamo perché è giustificabile scegliere determinati cibi a discapito di altri in un'alimentazione pensata per le fasi successive allo sbiancamento dentale.

Cosa è meglio mangiare?

La scelta ricade sugli alimenti bianchi e sulle sostanze che non siano acide e con troppi coloranti. Come vedremo, per queste ultime esiste anche qualche piccolo accorgimento per quelle persone che proprio non riescono a farne a meno.

Per quanto riguarda gli alimenti, non sono pochi quelli che è possibile consumare senza intaccare il bianco dei denti.

La pasta poco condita, ad esempio, è uno di questi, così come la carne di tacchino e di pollo. Queste sono considerate carni bianche e poco "impattanti" sullo sbiancamento.

Ricordati sempre, però, di mantenere una corretta igiene orale anche quando consumi questi alimenti.

La carne di pollo e di tacchino, ad esempio, può lasciare molti residui tra i denti che vanno rimossi con filo interdentale. Di seguito ecco 5 cibi che aiutano a mantenere i denti bianchi.

5 cibi che aiutano lo sbiancamento dei denti

5 cibi, oltre quelli già elencati, per un sorriso pulito dopo lo sbiancamento. Nell'elenco ne troverai di diverse tipologie per variare la tua dieta:

  • riso;
  • carne di coniglio;
  • patate;
  • carote;
  • latte.

Un piccolo suggerimento finale per tutte quelle persone che non possono fare a meno di bevande gassate ed energetiche: quando le consumate utilizzate sempre una cannuccia.

Grazie a questa riuscirete a evitare più facilmente il contatto tra le sostanze acide delle bevande e i denti.

Senti di aver bisogno di uno sbiancamento dentale? Contattaci adesso!

Contattaci per prenotare il tuo sbiancamento dentale. Scrivici nel form in basso nella home page del nostro sito. Indica l'ora in cui vorresti essere richiamato.

Contattaci via mail grazie al form presente in fondo a ogni pagina del sito.

Cercaci tramite Messenger e Whatsapp per qualsiasi informazione sullo sbiancamento dentale.

Avrai una risposta velocissima!

Compilate la richiesta di richiamata se volete essere richiamati dal nostro studio. Vi chiameremo sul numero e nell’orario indicato.

Richiesta di richiamata

Per un contatto veloce con il nostro studio utilizzate WhatsApp oppure il Facebook Messenger.

Contatto via whatsapp

Avete qualche domanda da farci? Compilate il modulo di contatto. Vi risponderemo al più presto possibile!

Contatto e-mail