Parodontite cronica

Vuoi scoprire di più sulla Parodontite cronica?

In questo articolo daremo un' occhiata ai meccanismi e alle cause di questa malattia dentale, mettendo in rilievo la corretta igiene da seguire per prevenire l' infezione.

Parodontite: di cosa si tratta?

Per parodontite intendiamo una malattia che si manifesta con l' infezione delle strutture portanti dei denti provocando in seguito l' instabilità dei tessuti sottostanti.

Si sviluppa nella zona interna della bocca nella quale si trovano accessi di placche o di tartaro che non sono stati trattati adeguatamente e sono visibilmente trascurati.

Parodontite cronica

La Parodontite cronica è una parodontite aggressiva, si sviluppa dalla semplice parodontite e comporta danni non trascurabili.

Per questo motivo è importante riconoscere in tempo i vari sintomi della parodontite così da non aggravare il quadro clinico una volta arrivati dal dentista.

Spesso infatti i pazienti giungono in clinica per cercare di ripristinare i propri denti allo stato iniziale quando ormai è troppo tardi .

Purtroppo però i denti risulteranno danneggiati e gravemente compromessi ed il dentista non potrà fare altro che trovare un' alternativa giusta per ripristinare il funzionamento della bocca.

La Parodontite cronica implica la distruzione irreversibile del tessuto parodontale che circonda e sostiene i denti.

I batteri si accumulano nelle tasche parodontali e creandosi uno spazio tra dente, gengive ed osso, uccidono le cellule adibite per la creazione di osso. Questo è un fattore molto grave che porta alla mobilizzazione del dente e alla sua successiva perdita.

Confronto tra Gengivite e Parodontite cronica

La gengivite è la forma più lieve di questa patologia e si presenta solitamente con arrossamenti attorno alla zona colpita. La gengivite, se curata per tempo, può risolversi semplicemente con una visita dal dentista senza la necessità di ricorrere ad un intervento chirurgico.

Sarà poi necessario seguire una corretta igiene orale per prevenire l' insorgenza di altre gengiviti.

La parodontite cronica invece è lo stadio successivo della gengivite e provoca l' infiammazione e la recessione dei tessuti parodontali i quali comprendono la gengiva, l' osso alveolare, il cemento radicolare ed il legamento parodontale. La parodontite cronica può causare danni permanenti sia alla struttura ossea sottostante che ai denti, se non addirittura la loro perdita.

L' insorgenza della gengivite è piuttosto comune tra la popolazione e può presentarsi anche tra i giovani mentre la parodontite si sviluppa solitamente ad un' età più avanzata.

Cause della Parodontite cronica

La causa primaria della parodontite è da attribuire ai batteri accumulatosi attorno ai denti ma esistono vari fattori che possono influenzare la progressione della malattia.

Qui ne elencheremo alcuni di questi:

  • Scarsa pulizia dentale

Facilmente deducibile a causa della formazione di placche e tartaro è la scarsa igiene dentale della propria bocca.

Dopo aver mangiato, il cibo potrebbe accumularsi e di conseguenza facilitare la formazione di un ambiente batterico ostile al nostro organismo.

Se lavati correttamente i propri denti ogni giorno si possono prevenire queste spiacevoli situazioni.

  • Sigarette e fumo

Il fumo svolge un ruolo rilevante nella progressione e nel trattamento della malattia. Dalle statistiche si può notare come i fumatori presentino perdita ossea 6 volte di più rispetto a coloro che non fumano.

Le tossine presenti nelle sigarette aiutano la diffusione dei batteri, se non la formazione di questi e rendono ancora più complicata una possibile cura o guarigione per la malattia.

  • Stress

Molte persone che soffrono di stress, ansia o depressione spesso trascurano la propria igiene orale, presentando cattive abitudini ( ad esempio la macinazione dei denti)  che andrebbero in seguito modificate per un corretto ripristino del proprio cavo orale.

  • Diabete

Il diabete è tra i fattori di rischio per questa patologia. Infatti i pazienti diabetici hanno nella saliva una quantità di glucosio superiore rispetto al normale e questa condizione potrebbe implicare una maggiore probabilità di sviluppare disturbi gengivali e carie.

  • Fattori ambientali e genetici

La comparsa di questa patologia può avvenire anche in età giovanile a quei soggeti più predisposti per fattori che possono essere sia genetici che ambientali.

  • Obesità

Diversi studi hanno riscontrato nelle persone obese una maggiore suscettibilità alle malattie e alle infezioni. Seguire una dieta sana è importante per prevenire l' insorgenza di queste patologie croniche.

Sintomi della Parodontite

Come purtroppo accade spesso, i pazienti non riescono a riconoscere in tempo i sintomi per la diagnosi della parodontite ed arrivano dal medico quando la malattia è già ad uno stadio avanzato.

Infatti alcuni di questi sintomi non sono riconoscibili ma solo una visita dal proprio specialista aiuterà a capire se si soffre di questa malattia parodontale per iniziare al più presto il trattamento per la cura dei denti.

  • Gengive sanguinanti durante la spazzolatura dei denti  o durante il passaggio del filo interdentale a casa
  • Denti che iniziano ad acquisire mobilità e rendono instabile il legamento ( la radice) che li tiene saldi alla propria struttura ossea
  • Formazione evidente di placca o tartaro da rimuovere per evitare ulteriori casi di infiammazioni
  • Alito cattivo o spiacevole sensazione in bocca
  • Gonfiore o arrosamento
  • Dolore gengivale come campanello d' allarme per uno stadio iniziale della gengivite

Gravidanza e Parodontite

Non esistono legami stretti per quanto riguarda la gravidanza ed il rischio di sviluppare la Parodontite ma esiste sempre la possibilità di svilupparla nel caso non si adottassero misure adeguate per la propria pulizia dei denti.

Come per altre malattie, è importante che venga trattata in tempo per evitare lo sviluppo di complicanze e per prevenire problemi che in seguito potrebbero risultare dannosi. Mediante trattamenti e misure speciali, dopo una consulenza con il proprio medico e con il proprio dentista di riferimento si potrà tranquillamente ristabilire l'equilibrio del proprio cavo orale.

Complicanze della Parodontite cronica

Se non trattata in tempo questa infiammazione da semplice piorrea potrebbe trasformasi in parodontite cronica e portare alla perdita dei denti in tempi relativamente brevi.

Si possono presentare ascessi dolorosi che possono impedire il corretto funzionamento del cavo orale.

Infatti a causa della degenerazione gengivale risulterà complicata anche solo la semplice masticazione e solo mediante degli interventi di uno specialista si potrà ripristinare la mobilità della propria struttura dentale.

Inoltre aumenta il rischio di sviluppare problemi cardiaci o polmonari, in parte per la presenza di batteri nei tessuti parodontali che diminuiscono la difesa immunitaria.

Come curare la parodontite cronica

Se la malattia si presenta ad uno stadio già avanzato, sarà necessario sottoporsi ad un intervento chirugico. Dopo aver rimosso parte del tessuto gengivale danneggiato, placca e batteri, il chirurgo provvederà a rigenerare il tessuto per permettere la ricrescita dell' osso che è andato distrutto dai batteri.

Uno dei metodi consiste nell' usare uno specifico gel sulla radice del dente. Questo liquido contiene delle proteine che stimolano la crescita di osso e la creazione dello smalto.

Metodi per prevenire la parodontite

Il modo migliore per evitare l' insorgere di questa infezione è quello di prendersi cura della propria salute orale. E' necessario che il paziente segua una corretta igiene orale e stia attento ad ogni piccolo cambiamento all' interno della propria bocca ( arrossamenti, gonfiori, etc..).

E' consigliato spazzolarsi i denti dopo ogni pasto, circa 2/3 volte al giorno usando il filo interdentale per pulire a fondo i residui di cibo così da evitare la formazione di batteri alimentari.

Inoltre è consigliato rivolgersi periodicamente dal dentista per effettuare visite di controllo e assicurarsi di non avere problematiche o lesioni interne alla bocca.

L' assunzione di vitamica C aiuta ad accelerare il processo di guarigione in caso di intervento chirugico ma è anche ottimo per combattere processi infiammatori nel caso si presentassero.

La parodontite cronica è contagiosa?

Una volta che l' infiammazione ha preso piede, lo sviluppo della flora batterica può essere un problema anche dal punto di vista della trasmissione.

Infatti i batteri legati alla parodontite possono essere trasmessi mediante la saliva ad altri soggetti ma quest'ultimi non è detto che sviluppino l' infiammazione.

Per questo motivo è meglio ridurre al minimo la condivisione di effetti personali nel caso di presenza della malattia, ponendo in primo piano la salute propria e quella degli altri.

Conclusioni

Se pensi di essere predisposto a questa malattia parodontale o temi di aver trascurato troppo la tua igiene personale prenota subito una visita da noi!

L'Implant Center Martinko mette a disposizione i suoi studi per soddisfare ogni tipo di richiesta o dubbi legati al mondo dell' odontoiatria.

Il nostro obiettivo è quello di fornire una soluzione adatta e conveniente per i nostri pazienti con cui cerchiamo di stabilire un rapporto di fiducia e di trasparenza.

L' implant Centre Martinko ha sede sia in Zagabria che in Italia ed offre una vastissima gamma di offerte personalizzabili per ogni tipo di esigenza.

Dopo averci contattato sarà possibile fissare un appuntamento dove si potranno effettuare i primi esami, dopo aver ricevuto un preventivo dettagliato.

Se desideri metterti in contatto con noi compila il form sottostante e verrai ricontattato al più presto!

Siamo raggiungibili anche attraverso i canali di WhatsApp e Messanger per poter fornire informazioni approfondite su eventuali consulenze.

Inoltre sul nostro sito è presente il blog su cui potrai navigare e scoprire articoli da consultare per soddisfare ogni curiosità legata all' implantologia o ad altre attività che svolgiamo nella nostra clinica.

Compilate la richiesta di richiamata se volete essere richiamati dal nostro studio. Vi chiameremo sul numero e nell’orario indicato.

Richiesta di richiamata

Per un contatto veloce con il nostro studio utilizzate WhatsApp oppure il Facebook Messenger.

Contatto via whatsapp

Avete qualche domanda da farci? Compilate il modulo di contatto. Vi risponderemo al più presto possibile!

Contatto e-mail