Sintomi della parodontite: quali sono e cosa fare

Vuoi scoprire quali sono i sintomi parodontite? In questo articolo ti spiegheremo quali sono i sintomi, le cause e come curare questa patologia.

Introduzione

I denti hanno bisogno di una costante pulizia affinché le possibilità che insorgano delle malattie e altri fattori di rischio diminuiscono. Una patologia molto diffusa è la parodontite, conosciuta anche semplicemente come piorrea. La maggior parte delle persone inizialmente non riesce a riconoscere i sintomi di questa malattia, i veri problemi però insorgono nel momento in cui la situazione dentale e di tutte le aree all'interno della bocca è peggiorata.

Proprio per queste ragioni in questo articolo i nostri esperti dentisti di Implant Centre Martinko andranno ad esaminare ogni aspetto che riguarda la malattia parodontale, i suoi sintomi, l' igiene orale e la sua cura. Se sei interessato a questo argomento e ne vuoi sapere di più non ti resta che continuare a leggere questo articolo.

Cos'è la parodontite?

La malattia parodontale è piuttosto comune nelle persone che hanno una scarsa cura dei propri denti e anche una pessima igiene orale. Quando si parla di parodontite o di piorrea si fa riferimento a un'infiammazione dei tessuti su cui poggiano i denti. Questi tessuti sono: le gengive, legamento parodontale, l'osso alveolare, la radice del dente. Queste infiammazioni non fanno altro che indebolire questi tessuti che iniziano pian piano a cedere. Se non si interviene in tempo i denti perderanno quindi i loro sostegni e potrebbero cadere.

Altro aspetto della piorrea è che a causa della perdita dei denti rovina inevitabilmente il tuo sorriso. Vergognarsi del proprio sorriso per questa patologia emersa da un giorno all'altro può essere davvero molto frustrante. Inoltre questa patologia può essere anche dolorosa, le gengive arrossate potrebbero essere strettamente legate a una gengivite, così come potrebbero emergere delle recessioni gengivali.

Cosa può causare la parodontite?

Sicuramente il motivo principale che porta alla formazione della parodontite è la formazione di una placca batterica. I batteri infatti, quando c'è una scarsa igiene orale si moltiplicano e si insidiano in diverse aree della bocca, andandosi a posizionare negli spazi fra i denti. Quando si viene a formare una placca di batteri diventa difficile scalfirli, poiché essa funge quasi da vera e propria barriera, è uno scudo che costruiscono i batteri per difendersi. Se non si interviene per tempo questa può infiammare e danneggiare vari tessuti tra cui anche le gengive.

Come ridurre i fattori di rischio?

Per avere una corretta igiene orale e abbassare tutti i fattori di rischio che possono portare all'insorgere di questa patologia, basterebbe semplicemente eliminare i batteri gram negativi anaerobi attraverso una pulizia costante. Questa è la migliore forma di prevenzione che si può attuare per impedire l'insorgere di una malattia come la piorrea.

Altre condizioni che causano la parodontite

Ci sono anche altre condizioni che possono causare questa malattia che genera danni ai tessuti, alle gengive e quindi ai denti. Uno di questi motivi può essere strettamente legato a interventi odontoiatrici eseguiti in modo scorretto dal dentista. Anche altre patologie possono far emergere questa malattia ai denti, tra queste ad esempio:

  • Diabete;
  • Carenza di vitamina C;
  • Neoplasie.

Il tabagismo può danneggiare inoltre i tuoi denti ed essere una delle cause della perdita dei denti. Per questo per evitare la perdita dei denti per la parodontite dovresti cercare di interrompere questa cattiva abitudine.

Infine, ma non per ultima, altra causa che può causare la parodontite è sicuramente quella ereditaria. Infatti secondo alcune ricerche gli adulti ma anche i pazienti più giovani possono soffrire di parodontite precoce e aggressiva a causa di fattori ereditari. Questa è uno die motivi per cui parte della popolazione ne soffre.

Come capire se si ha la parodontite?

Per comprendere se si ha la parodontite o meno è necessario rivolgersi a un medico specialista  in grado di fare un'analisi dettagliata dei denti, valutare le infiammazioni o il sanguinamento delle gengive, la presenza di placca dentale e quindi di batteri e in grado di valutare le condizioni del cavo orale e delle tasche parodontali.

Qualora tu decida che non sia ancora arrivato il momento di richiedere una visita a un dentista specialista e neanche di sottoporti a sedute di igiene dentale potresti comprendere in altro modo se questa malattia sta coinvolgendo il tuo cavo orale o meno.

Se hai la gengivite, le tue gengive sanguinano (non in ogni caso), se senti una strana sensazione ai tuoi denti, in particolare debolezza, se il supporto dei tuoi denti ti sembra mancare, probabilmente soffri di parodontite.

In ogni caso prima che la placca batterica diventi sempre più spessa e vada a coinvolgere l' osso ma anche il sostegno e causi la perdita di denti rivolgiti a un dentista.

Quali sono i sintomi della piorrea?

Prima di richiedere una visita a un dentista, ci sono diversi sintomi della parodontite che sono facilmente riconoscibili:

  • Infiammazione delle gengive;
  • Recessione gengivale;
  • Tasche parodontali;
  • Sanguinamento gengivale;
  • Presenza di placca o tartaro

Altri sintomi della parodontite sono l'instabilità dentale, i denti per i dolori alle gengive ti sembreranno molto deboli. Inoltre potresti avvertire il parodonto indolenzito. Il parodonto è formato da: gengive, fibre elastiche di collegamento, cemento radicolare, osso alveolare di sostegno. Se avverti questi sintomi e non intervieni rivolgendoti a dei medici esperti in grado di fare questi interventi, l' infezione si può propagare e può portare alla perdita di denti.

Non avere paura di richiedere una visita al tuo medico di fiducia, sarà in grado di intervenire con una cura per la tua parodontite.

Come evitare l'insorgere della parodontite?

Non sempre si può evitare la parodontite. Sarebbe però una scelta giusta effettuare delle azioni di prevenzione che possano proteggere le tue gengive e quindi non portare all'insorgere di infiammazione e neanche di sanguinamento delle gengive. Per ridurre il rischio di parodontite e quindi la perdita di denti, dovresti evitare la formazione di placca batterica.

Per evitare che i batteri si moltiplichino all'interno della tua bocca devi occuparti della tua igiene dentale fin da subito. Potresti procedere con lo spazzolamento di ogni singolo dente oppure anche con l'utilizzo di strumenti come il filo interdentale. Altro consiglio è di utilizzare dei dentifrici idonei a ridurre gli effetti della parodontite o comunque utili per prevenirla. Ci sono infatti dei dentifrici adatti a queste patologie.

Altro consiglio è quello di non sottovalutare mai i sintomi e badare sempre a quelle che sono le cause che possono portare alla malattia. Prenditi cura di ogni tuo dente, delle tue gengive, di ogni tuo osso alla base del dente. Le conseguenze di queste tue azioni saranno visibili fin da subito, la tua gengiva infatti ritornerà a respirare e si eviterà anche la recessione gengivale.

Valuta anche la mobilità dei tuoi denti oltre che il sanguinamento. Infatti la mobilità aumenterà proprio perché le gengive sono indolenzite. Se la mobilità aumenta troppo può portare alla perdita di denti.

Non sottovalutare nessuno di questi fattori, il tuo apparato dentale deve essere sempre curato in toto. Il tessuto dentale è molto delicato, quindi ogni sintomo potrebbe portare all'insorgere di una malattia, ecco perché devi ridurre al minimo ognuno di questi. Solo in questo modo i tuoi denti avranno una buona stabilità e ci sarà un aumento delle possibilità di avere i tuoi denti per molti anni senza particolari trattamenti.

Come curare la malattia parodontale?

Quando viene accertata la presenza di parodontite la prima cosa da fare e seguire le indicazioni di un dentista esperto come i nostri professionisti di Implant Centre Martinko. Ci sono diversi trattamenti per affrontare questa problematica. Sicuramente il paziente dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico nei casi più gravi, quando la malattia è ormai in uno stato avanzato e identificare i sintomi non è stato sufficiente. In genere, in relazione alla singola situazione, si decide se effettuare una:

  • Rigenerazione pilotata dell'osso: questo intervento si effettua quando le cause che hanno portato alla parodontite hanno indebolito molto la stabilità del dente. In questi casi attraverso un materiale biocompatibile, si cerca di ripristinare la solidità dentale;
  • Riduzione chirurgica: in questo caso invece si va a ridurre lo spazio tra dente, gengiva e osso. Facendo questo si elimineranno tutti i tessuti infetti che causano sanguinamento della gengiva e il tartaro che si è venuto a creare.
  • Inserimento del tessuto molle: in alcuni casi la gengiva non riesce a ritornare al suo posto originario nonostante l'intervento del medico che ha rimosso il tartaro e la placca. Quindi non si fa altro che tagliare una piccola parte di tessuto molle dal palato e aggiungerla alla gengiva;
  • Rimozione del dente: in alcuni casi, quando ormai il supporto del dente è compromesso e non esiste altra soluzione, in alcuna forma, per salvare il dente, si procede all'estrazione. Al suo posto il dentista inserirà un impianto dentale.

A quali strutture rivolgersi per un supporto?

Se vuoi rivolgerti a degli esperti in grado di indicarti la cura adatta alla parodontite oppure di valutare se i sintomi che percepisci portano davvero all'insorgere della parodontite, rivolgiti ad esperti come noi di Implant Centre Martinko.

Sappiamo analizzare tutte le cause che possono portare alla parodontite e soprattutto valutare il rischio associato alla tua condizione dentale. I nostri trattamenti non sono invasivi, non provochiamo dolore negli interventi chirurgici in nessuna forma. Estraiamo i denti solo nei casi più gravi, quando la parodontite ha portato alla distruzione tutti i tessuti dentali e quindi è in uno stadio avanzato.

Dopo l'intervento (qualora esso fosse necessario) seguiamo il paziente nel processo di guarigione, che egli abbia una semplice gengivite oppure una parodontite nella forma più grave. Per noi è importante offrire dei servizi che mettano in condizione il paziente di risolvere una sua problematica.

Se cerchi ulteriori informazioni puoi contattarci a questo numero: + 39 040 9835 469. Puoi anche compilare questo form attraverso cui hai la possibilità di spiegare il tuo problema e fissare poi un appuntamento. Se credi di avere delle malattie ai tuoi denti o qualsiasi altra condizione che ti genera preoccupazione, non perdere altro tempo.

FAQ - Domande Frequenti

Come si cura la parodontite?

Per curare la parodontite dovresti valutare il suo stadio. Se essa è in uno stadio avanzato devi ricorrere necessariamente all'intervento chirurgico, viceversa avrai la possibilità di attuare delle azione per prevenirla.

A chi rivolgermi in Italia?

Noi di Implant Centre Martinko abbiamo diverse sedi sia in Italia che in Croazia.

Dove posso ottenere le informazioni sulle varie malattie ai denti?

Per leggere qualsiasi informazione sulle malattie e i trattamenti riguardanti i denti puoi scorrere sul menu presente nel sito e selezionare la voce che ti interessa. Sul sito potrai vedere anche tutti i nostri servizi.

Come prevenire la parodontite?

Per prevenire la parodontite dovresti eliminare costantemente tutte la placca dentale presente sulla superficie attraverso un igiene orale costante.

Compilate la richiesta di richiamata se volete essere richiamati dal nostro studio. Vi chiameremo sul numero e nell’orario indicato.

Richiesta di richiamata

Per un contatto veloce con il nostro studio utilizzate WhatsApp oppure il Facebook Messenger.

Contatto via whatsapp

Avete qualche domanda da farci? Compilate il modulo di contatto. Vi risponderemo al più presto possibile!

Contatto e-mail